Abitazioni nomadi

Wigwam

wigwam_oldIl wigwam (abitazione per gli algonchini) era la dimora degli Indiani della foresta nord-americana. Ha una forma sferica, noi la costruiamo con un diametro di 5 m (19,6 m2) e 6m (28 m2).

Realizzata con un telaio in legno lamellare incollato e una corona in legno aperta, che serviva in origine ad evacuare il fumo, permette al calore di fuoriuscire grazie alla presa d’aria in altezza.

wigwamIl materiale utilizzato è un cotone poliestere 550 g/m2 3i M2, è possibile aggiungere degli oblò con relative tende e una canna fumaria per la stufa in opzione.

La forma sferica permette di avere a disposizione uno spazio sorprendentemente ampio.

Questa forma abitatitiva polivalente viene utilizzata come abitazione, spazio ben essere, sala di riunioni, spazio gioco per bambini…

Yurta

yurtaSin dai tempi più antichi le yurte sono costituite da uno scheletro di legno e una copertura di tappeti di feltro di lana di pecora; sono di dimensioni e aspetto variabili, a seconda della cultura che le adotta. Interno di una iurta.

yurta internoIl vantaggio di questo tipo di abitazione è che può essere smontata, spostata e assemblata in un tempo relativamente breve: si adatta quindi bene a uno stile di vita nomade.

Esistono diverse soluzioni tecnologiche delle yurte, che rispecchiano le caratteristiche del clima in cui sono installate, questo specialmente nelle grandi pianure del nord, dove l’elemento più sfavorevole è il vento, piuttosto che la neve o la pioggia come nei paesi europei.